Monete da un centesimo valgono 2.500 euro per un errore di conio

Bolaffi stess1-centesimo.jpgo le ha definite : «il Gronchi rosa dell’euro». L’associazione è con il famoso francobollo ricercatissimo dai collezionisti, il suo valore era di 205 lire ma oggi viene pagato fino a 1.000 euro. Anche in quel caso si trattò di un errore di stampa, fu ritirato e mandato al macero. La vicenda che riguarda la monetina da un centesimo, è per certi versi molto simile.Si tratta di un errore è un conio del 20o2, il valore facciale è di 1 centesimo ma il diametro e l’immagine al dritto della moneta è della moneta da 2 centesimi, la Mole Antonelliana di Torino, anziché l’immagine di Castel del Monte (in Puglia) che dovrebbe essere su tutte le monetine da 1 centesimo. Bolaffi, che da sempre si occupa di francobolli, monetine e oggettistica varia, si accorse di questo errore, in alcuni kit delle monetine ne aveva rinvenute ben sei che erano diverse da come avrebbero dovuto essere. 11 anni fa, gli furono sequestrate dalla Guardia di Finanza per le indagini e pochi giorni fa, il contenzioso con il Museo della Zecca dell’Istituto poligrafico della Zecca di Stato, che ne rivendicava la legittima proprietà, si è concluso: Bolaffi detiene il legittimo possesso e la possibilità di commercializzare le monete, quindi rientrerà in possesso delle sue monetine che metterà all’asta con una base d’asta di 2.500 Euro.A quanto si è saputo, quelle in possesso di Bolaffi non sono comunque le uniche, in circolazione dovrebbero essercene circa un centinaio. Occhio ai salvadanai dunque, magari in mezzo alle monetine ne trovate una che vale minimo 2.500 euro!Fonte La Stampa

Un pensiero su “Monete da un centesimo valgono 2.500 euro per un errore di conio

  1. grazie x l’informazioni che date,io possiedo 2 monete da 10 centesimi che invece essere di colore bronzo sono di colore giallo ,valgono qualcosa?

I commenti sono chiusi.